Bra – Folgore Caratese 0-0

La partita inizia subito su ritmi molto alti con il Bra che cerca di tenere maggiormente il possesso della palla. Ma è la Folgore Caratese ad andare vicino al goal con un gran tiro di Silvestro che sibila l’incrocio, ma finisce alto. Dopo 11 minuti ancora gli ospiti vicini alla rete con una bella palla filtrante di Kouda che non viene sfruttata da nessun attaccante. Altra grande opportunità al 25’ per gli azzuri che si vedono respingere due conclusioni. Prima Cozzari calcia, ma Guerci è bravo a ribattere. Il pallone arriva sui piedi di Ngom che colpisce a botta sicura, ma sulla linea Rossi salva e mette in corner. la prima chance per i padroni di casa arriva al 29’ su un calcio di punizione che esce di poco alla sinistra di Castaldo. Al 35’ Kouda con un tiro di destro a giro va vicinissimo al vantaggio.

La ripresa riparte come i primi minuti del primo tempo con il Bra molto offensivo, ma che non riesce a creare occasioni da goal. Al 18’ del secondo tempo Castaldo è fantastico e compie una doppia parata su due conclusioni molto ravvicinate alla porta. 31’ minuto cross sul secondo palo di Marconi per Kouda che di testa trova il portiere Guerci che allunga in calcio d’angolo.

Termina a reti bianche la sfida contro il Bra, ma una partita giocata su buoni ritmi e grande intensità. Prossimo impegno per la Folgore Caratese sarà domenica prossima 18 ottobre in casa contro il Pont Donnaz


Bra
0

Folgore Caratese 0

 

Folgore Caratese: Castaldo; Marconi, Bini, Derosa, Marini; Ciko, Cozzari (Troiano 26’ st), Kouda (Antonucci 47’ st); Macrì (Bartulovic 26’ st), Ngom, Silvestro (Artaria 13’ st). A disp.: Bertozzi, Leotta, Zucca, Paoluzzi, Schiavina.
Allenatore: Emilio Longo.

Bra: Guerci, Olivero, Rossi, Saltarelli, Tuzza, Cardore (Gonella 42’ st), Merkaj (Gaeta 20’ st), Magnaldi, Reeb (Campagna 26’ st), Daqoune, Capellupo (Bongiovanni 20’ st).
A disp: Giaccardi, Bruno, Tos, Baggio, Cuoco.
Allenatore: Fabrizio Daidola.
Ammoniti: Capellupo (20’ pt), Ngom (31’pt), Bini (31’ pt), Kouda (43’ st), Olivero (35’ st), Bartulovic (41’ st), Troiano (50’ st).

Arbitro: Gambuzzi di Reggio Emilia

Assistenti: Mini di La Spezia e Manni di Savona.