Squalifica Kyeremateng: Comunicato Stampa

La US Folgore Caratese ci tiene a fare chiarezza a proposito della squalifica comminata al suo tesserato Nigel Brian Kyeremateng, dopo fantasiose ricostruzioni di alcuni organi di informazione. Premesso che la società ha immediatamente multato il suo tesserato, per negligenza durante la gara vinta contro lo Scanzorosciate, ci tiene tuttavia a precisare quanto segue: Kyeremateng non ha dato alcuna testata all’allenatore avversario prima della partita. Il riscaldamento evidenziato nel referto arbitrale si riferisce agli esercizi che i calciatori della panchina effettuano poco prima di entrare in campo. La partita si avviava alle battute conclusive con la Folgore Caratese in vantaggio per 1-0. I componenti delle due panchine si riscaldavano contemporaneamente nei pressi dell’area riservata alla squadra ospite e su una rimessa laterale Kyeremateng è venuto a contatto con il dirigente accompagnatore dello Scanzorosciate che si contendevano un pallone di “riserva” da rimettere in gioco. La decisione arbitrale, rispettata in pieno da questa società, ha infatti previsto l’allontanamento non solo del calciatore della Folgore Caratese ma anche del dirigente ospite. Nessun contatto con l’allenatore avversario che è rimasto regolarmente, per tutti i 96 minuti, in panchina come documentano le immagini. La Folgore Caratese, rappresentata dall’Avvocato Cesare Di Cintio, presenterà ricorso per le tre giornate di squalifica comminate dal Giudice Sportivo perché il fatto non sussiste.